• Soluzioni visionarie per ogni realtà

      MENEGUS MICHELA idea azioni di marketing e programmi di comunicazione divaricati tra storytelling e storydoing.

      View image

      Soluzioni visionarie per ogni realtà
    • Marketing on demand

      MENEGUS MICHELA idea ed attua strategie di marketing per aziende, liberi professionisti, professionisti dell'arte e della cultura.

      View image

      Marketing on demand
    • Governace e management delle risorse turistiche

      MENEGUS MICHELA progetta piani di sviluppo turistico,di destinazione e di club di prodotti, in linea con la vocazione del territorio e con le attese degli stakeholders.

      View image

      Governace e management delle risorse turistiche
    • Percorsi lineari e ... alternativi!

      MENEGUS MICHELA si occupa della strutturazione e della docenza di percorsi di formazione innovativi nell'ambito della comunicazione e del marketing aziendale e turistico-territoriale.

      Read more

      Percorsi lineari e ... alternativi!
    • Al servizio del territorio

      MENEGUS MICHELA progetta piani di sviluppo innovativi e sostenibili, integrando nuove modalità di fruizione e di promozione del territorio ai suoi elementi identitari, perseguendo una visione olistica di progresso.

      View image

      Al servizio del territorio

Menegus Michela

“Radio Vicenza: sette declinazioni misteriose creano un picco di audience”

“Radio Vicenza: sette declinazioni misteriose creano un picco di audience”

31 Ottobre 2013

Radio Vicenza: sette declinazioni misteriose creano un picco di audience

Dalle 22 alle 00 l’oralità delle leggende ha inciso l’immaginario di migliaia di ascoltatori

La notte del 30 ottobre è stata vinta la grande scommessa di Radio Mistero. Le ragioni del successo di una serata di racconti radiofonici nell’era digitale terrestre, del cinema 4D e del turismo 2.0 sono molteplici, alcune ancora da sviscerare. A ragione tuttavia si può ritenere che le molle scatenanti siano state la novità ed il fascino vintage della proposta mediatica, nonché la curiosità dettata dalla pudica affezione dei veneti al loro territorio, i quali si sono entusiasmati a sentir narrare da un’armata, ormai non più silenziosa di studiosi, ricercatori, storici, giornalisti, operatori culturali o semplicemente appassionati che hanno seguito le logiche dell’intuizione e del cuore e verso cui è dovuto un debito di gratitudine per il patrimonio salvato.

Questa milizia è capeggiata da Alberto Toso Fei, scrittore veneziano di fama nazionale e direttore artistico del festival Veneto Spettacoli di Mistero, ormai giunto alla quinta edizione. Ad Alberto Toso Fei va iscritto il merito di aver dato una collocazione letteraria al Veneto leggendario e, conseguentemente, una legittimazione alla tradizione orale e nuovi strumenti per la semiotica del mistero locale.

E il mistero popolare, che nasce dalla superstizione maliziosa e dall’ignorante pretesa di spiegare la fenomenologie del mondo e di proiettare nelle gigantografie dell’Omo Invisibile le umane paure ancestrali,  è stato raccontato attraverso la mitologia dei personaggi della campagna delle risorgive dell’est vicentino di Tommasino Giaretta – insegnante e giornalista di professione, scrittore per passione.

Non poteva mancare l’investigazione con una sensitività – nel senso anglofono del termine – tutta femminile sull’universo delle anguane della duevillese Margherita Michelazzo, la quale, con una garbata ma ferma esattezza da geografa, ha accompagnato gli ascoltatori in un viaggio tra mito e fantasia dove l’io della narratrice si è fuso in un mondo magico che trova appigli simbologici nel paesaggio antropizzato del Parco del Sojo di Lusiana.

Anguane e fade, bosco e acqua: il mistero indissolubilmente passa per l’elemento fluido, per le superfici dei laghi e le oscurità delle cavità naturali. Roberto Battiston, direttore del museo di Canal del Brenta e coordinatore della rete museale della Valstagna, ha trasferito le sue emozioni da speleologo nel racconto sugli incantati zufolii del Ponte sul lago del Subiolo.

L’incontenibile apologia della necessità di ritorno alla cultura dell’invisibile di Roberto Popi Frison si è vestita di una verve da salbaneo e di una malizia da baldriche: da animatore del territorio romanotto, da esperto favolista popolare, da sceneggiatore e traduttore di fole, l’intervento di Frison sul mondo del mistero è stato condito con una documentata improvvisazione e con uno sdoganamento espressionista del dialetto veneto.

Ma l’importante eredità storica romanotta è stata decifrata al pubblico da Simone Cavallin, insegnante, giornalista e scrittore, ma soprattutto giovanissimo appassionato studioso che ogni comunità ambirebbe annoverare tra i propri cittadini: la storia del drago Tarantasio è stata ricollegata da Cavallin al mito originale di Ezzelino da Romano con una curiosissima digressione finale di araldica.

E’ infine trapelato nell’etere il sentito trasporto con cui il nativo dell’altipiano di Asiago Ivan Baù ha raccontato la leggenda dei 4444 scalini di Cala del Sasso: di fatto un inno all’amore, che è suonato ancor più coinvolgente dalla voce dell’inventore di applicativi tecnologici all’avanguardia per esplorare il territorio. A significare che la forza della leggenda cavalca vincente il media crossing.

Radio Mistero è un cammeo regalato da Gigi Ferrari e Michela Menegus e messo in opera da  Radio Vicenza nell’ambito della rassegna regionale Veneto Spettacoli di Mistero.

Per chi desiderasse conoscere ed ascoltare dal vivo i protagonisti vicentini di questo evento mediatico ecco il calendario dei prossimi appuntamenti della rassegna regionale www.spettacolidimistero.it:

- Sabato 2 novembre 2013

Ars in Mystyerium Asiago 4U Mistery

Sala della Reggenza di Asiago

ore 18 Inaugurazione della mostra con Roberto Frison e Ivan Baù

- Venerdì 8 novembre 2013

In taberna quando sumus

Locanda al Leone  a Romano d’Ezzelino

ore 20.30 Serata di racconto enogastronomica con Roberto Frison e Simone Cavallin

- Sabato 9 novembre 2013

Il bosco delle fate

Parco di Villa Caffo a Rossano Veneto

ore 16.30 Percorsi di racconti con Roberto Frison

- Sabato 9 novembre 2013

Le Diavolerie delle Risorgive

Villa Chiericati Terreran a Bolzano Vicentino

ore 20 Cena letteraria con Tommasino Giaretta e Michela Menegus

- Venerdì 15 novembre 2013

Leggende in bicicletta

Villa Canal a Grumolo delle Abbadesse

ore 20.30 Intrattenimento letterario con Roberto Frison, Simone Cavallini e Michela Menegus

- Venerdì 22 novembre 2013

La figura del Contastorie tra timori ancestrali e paure moderne

Villa Maffei – Cantina Costalunga a Castegnero

ore 20.30 Recital con Tommasino Giaretta, il gruppo Teatrale I Semprepiùverdi e Michela Menegus

- Sabato 30 novembre 2013

Le leggende e i Misteri dell’Altopiano

Sala della Reggenza di Asiago

ore 20.30 Serata culturale di racconti sulle leggende e i misteri dell’Altopiano con Roberto Frison, Simone Cavallin e Margherita Michelazzo

- Sabato 30 novembre 2013

Misteri DiVini

Villa Canal a Grumolo delle Abbadesse

ore 20.30 Intrattenimento eno-letterario con Tommasino Giaretta e Michela Menegus

Read more

“Al via la V edizione del VICENZA ROCK CONTEST”

“Al via la V edizione del VICENZA ROCK CONTEST”

7 Ottobre 2013

Al via la V edizione del VICENZA ROCK CONTEST

Riparte il contest di musica d’autore con nuovi premi “band incentive”

Il 26 ottobre alle ore 21 allo Your time in Strada Marosticana a Vicenza s’inaugura la prima serata della del Vicenza Rock Contest, rassegna musicale di rock d’autore ideata dall’Associazione Culturale MrX Promotion. A infrangere le barriere del suono ci penseranno le prime sette band – Operadombre (da Treviso), Mormone’s Band (da Vicenza), Giustus (da Vicenza), Proposte Oscene (da Vicenza), Lubrification (da Modena), Ampia Visione (da Vicenza), Dry (da Vicenza) – , selezionate da Luca Norcia, presidente di MrX Promotion e direttore artistico di un contest che la scorsa edizione ha coinvolto nella passata edizione oltre una sessantina di gruppi.

Il Vicenza Rock Contest, ormai giunto alla sua quinta edizione, non è da considerare un semplice calendario di serate di musica no cover presso i disco bar. Ormai l’esperienza del contest ideato e diretto sempre dal fondatore  Luca Norcia è diventata un fenomeno sociologico e culturale che si sta diffondendo nel vicentino e nel Veneto.

E’ stata infatti una delle prime rassegne ad incentivare a esperienze fusion ed interattive con gli altri festivals della provincia. Lo si riconferma anche quest’anno con l’aumento dei premi, tra l’altro prestigiosi in considerazione del fatto che l’iscrizione per le bands è gratuita:

- il primo gruppo classificato, oltre alla registrazione in uno studio professionale di 24 ore in 3 giorni, suonerà d’ufficio al FERROCK e avrà uno spazio dedicato su tre uscite in una rivista specializzata

- il secondo gruppo classificato, oltre alla registrazione in uno studio professionale di 16 ore in 2 giorni, suonerà d’ufficio al VILLAZZAROCK e avrà uno spazio dedicato su due uscite in una rivista specializzata

- il terzo gruppo classificato suonerà d’ufficio al PERAROCK e avrà  uno spazio dedicato su un’uscita in una rivista specializzata

- il gruppo che otterrà il Premio Rivelazione suonerà al SOCOROCK

- il gruppo che otterrà il Premio della Critica suonerà allo SPIOROCK

- il gruppo che otterrà il Premio Ferrock assegnato dalla direzione artistica del Ferrock suonerà al FERROCK

Seguono poi il Premio della Giuria Popolare ed i riconoscimenti per le tre canzoni più belle, per i tre cantanti più bravi, per i tre migliori strumentisti fra tastieristi, bassisti, chitarristi, batteristi.

A questi riconoscimenti si aggiungono due nuovi premi “festival”: il premio MIGLIOR GRUPPO VICENTINO che consentirà al un gruppo di suonare all’Isolon Festival di Chiuppano ed il premio MIGLIO GRUPPO METAL che permetterà alla band vincitrice di partecipare come ospiti al RKT RocKontesTonezza .

Ma il Rock Contest di Luca Norcia nasce come movimento di cultura ed educazione musicale e lo dimostra con decisione in questa edizione stabilendo un rapporto di sinergia artistico-didattica con la Scuola di Musica – Centro Artistico Apolloni di Altavilla. Non solo i docenti del Centro Musicale entreranno a far parte delle giurie delle numerose serate, ma saranno istituiti dei premi formativi; sono previsti infatti un premio QUICK BAND che consiste in una consulenza one-shot ad opera degli stessi su come incrementare la tecnica e l’armonia musicale della band, ed un premio BAND INCENTIVE che consiste in cinque lezioni, sempre presso la Scuola di musica Apolloni, su come migliorare la sintonia musicale e l’affiatamento del gruppo. In definitiva dei percorsi per far crescere artisticamente dei giovani talentuosi.

Le selezioni al VICENZA ROCK CONTEST sono ufficialmente iniziate e sono già una quarantina i gruppi ammessi, di cui trenta di Vicenza, ma le bands di ogni genere e nazionalità, purché facciano musica originale, hanno ancora tempo per partecipare perché presumibilmente le iscrizioni chiuderanno per dicembre.

MrX Promotion: www.mrxpromotion.altervista.org

 

 

Read more

“Formazione continua: Master in Pianificazione e gestione del PRODOTTO TURISTICO”

“Formazione continua: Master in Pianificazione e gestione del PRODOTTO TURISTICO”

3 ottobre 2013

Formazione continua: Master in Pianificazione e gestione del PRODOTTO TURISTICO

http://www.beniculturali.unipd.it/www/corsi/master-turismo/testimonianze

MICHELA MENEGUS

Con una laurea in Lingue e Letterature Straniere ed una specializzazione nell’export management, ho intrapreso una carriera in ambito industriale settore marketing e vendite fino al 2008. Dopodiché la mia inclinazione umanistica, l’interesse per la cultura territoriale e per l’enogastronomia mi hanno fatto virare verso la direzione del mktg applicato al territorio ed al turismo. Ho conseguito nel 2009 il Master in Governance delle Risorse Turistiche e Territoriali presso l’Università degli Studi di Padova, facoltà di Archeologia, percorso di studi post lauream che mi ha formato alla progettazione del prodotto turistico mediante la valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale locale e mi ha addestrato alla governance dei sistemi, delle componenti umane e delle risorse culturali del territorio. Nel 2011 è seguito il diploma professionale di sommelier A.I.S. (Associazione Italiana Sommeliers) per dare una forma ad una passione coltivata negli anni.

Dal 2009 opero come freelancer nell’ambito delle strategie di comunicazione e di marketing per aziende, enti territoriali e non, liberi professionisti, associazioni non-profit, creando piani di promozione come organizzatore di eventi e campagne pubblicitarie, occupandomi di comunicazione come ideatore di branding e copywriter multilingue, e soprattutto facendo progettazione culturale principalmente nel campo agro-alimentare e artistico-letterario.

All’attività professionale affianco l’impegno di volontariato culturale come Vicepresidente dell’associazione turistica Pro loco di Bolzano Vicentino, come Consigliere della Condotta Slow Food di Vicenza, come Presidente fondatore dell’Associazione Culturale di arti figurative e cultura
territoriale BOLArt© a Bolzano Vicentino.

Per saperne di più: www.menegusmichela.cominfo@menegusmichela.com

Read more

“Transumanza 2013: più di un migliaio di bovini tra il Gran Galà e la forma di formaggio da record”

13 settembre 2013

Transumanza 2013: più di un migliaio di bovini tra il Gran Galà e la forma di formaggio da record

La 15a edizione della Festa della Transumanza, evento di rilievo regionale che vede il transito della mandria di bovini più numerosa d’Italia, conoscerà dei momenti topici: l’arrivo della mandria a Bressanvido domenica 22 settembre e la giornata dedicata alla ruralità domenica 29 settembre, con il taglio della forma di Asiago da record ad opera di Latterie Vicentine per festeggiare l’insediamento nel nuovissimo stabilimento di Bressanvido.

Toro Arcaico, 2008, dipinto di Saul Costa

“Toro Arcaico”, 2008, dipinto di Saul Costa

I festeggiamenti saranno arricchiti anche da un momento conviviale di grande qualità, ovvero la prima serata di gala nella storia della manifestazione, che si terrà martedì 24 settembre alle ore 20 presso i portici della cinquecentesca Villa Pagiusco, dimora rurale di Bressanvido messa a disposizione alla comunità della famiglia Pagiusco impegnata da decenni nella pratica della Transumanza e che unitamente al gruppo de I Transumanti, è uno dei protagonisti della manifestazione organizzata dalla Pro loco di Bressanvido.

Intenzione del Comune e della Pro loco di Bressanvido è di proporre una serata gastronomica che rievochi al palato il viaggio della mandria da Marcesina, attraverso l’altipiano vicentino e la pedemontana, fino alle pianure delle Risorgive: il tragitto dei Transumanti è infatti ricreato nell’immaginario del gusto con pietanze elaborate mediante l’utilizzo di ingredienti che i transumanti rinvengono nei paesi solcati. Di qui le composte di frutta di Foza, le patate di Rotzo, il sedano di Rubbio, la carne secca di Lusiana, le noci di Lugo, i vini di Breganze, i distillati di Schiavon, le verdure della collina e della piana fino ad arrivare ai pesci delle acque di Risorgiva: un trionfo di prodotti tipici e genuini, molti dei quali garantiti dai Marchi di Origine e riconosciuti come Denominazioni Comunali (DE.CO.)

Il menu de Il Gran galà della Transumanza non poteva che essere imperniato sui due prodotti derivati dell’allevamento bovino: il formaggio e la carne. Ecco dunque che il formaggio sarà declinato in tutte le sue espressioni culinarie: vestito a festa in preparazioni sfiziose come i biscottini e i muffins, servito come piatto di conforto in una scioglievole fonduta, lavorato in spumose creme nei crostini con la trota di Risorgiva, trasformato in golosi fondenti nel risotto e nel ripieno dei medaglioni, infine semplicemente gustato in tutta la sua naturalezza in scaglia.

Le preparazioni di carne bovina poi ritrovano il sapore della tradizione con licenze scenografiche e farciture opulente: la semplice insalata di nervetti fa da apripista, il fegato è ammantato di squisita dolcezza, la carne secca diventa uno scrigno di prelibatezza, il ragù bianco condito sposa delicatamente la dolcezza dei bigoli vicentini, le fette di manzo ripiene si schiudono con un trionfo di succulenza.

Vini e cibi si alternano e si intrecciano in una danza autoctona che si dispiega tra le dolci colline della DOC Breganze e che si conclude con i preziosi distillati di Schiavon.

Ma il Gran galà della Transumanza non vuole essere solo un appuntamento per deliziarsi con una cena inedita tra tradizione e modernità, tra semplicità e gastronomia coreografica: il Gran galà è anche un momento di riflessione di una comunità per condividere con familiari, vicini, amici, ospiti, esponenti del mondo economico e rappresentanti politici, il significato ed il valore della pratica della Transumanza nel Duemila.

Ed infine il bovino, protagonista di una festa tra le più grandi di Italia, è celebrato nei dipinti e nelle decorazioni delle ceramiche artistiche dal pictor bolzanese Saul Costa, autore dell’art decor de Il Gran Galà. Il tutto per ricordare il mito arcaico di questo animale e per far rivivere attraverso uno stile artistico fortemente materico l’aurea di sacralità che reca una pratica agricola di tradizione centenaria cadenzata secondo la stagionalità e in armonia con la natura.

Il Gran Galà della Transumanza – Martedì 24 settembre ore 20 c/o Villa Pagiusco, Via Chiesa Nord, Bressanvido (Vicenza)
INFO E PRENOTAZIONI:  proloco.bressanvido@libero.it – tel. 348 8632726

Read more

“Parla anche vicentino l’edizione 2013 di Slow Fish”

“Parla anche vicentino l’edizione 2013 di Slow Fish”

 

9 maggio 2013

Dal 9 al 12 maggio una fiera a tutto … pesce, ma d’acqua dolce

Tre volte protagonista l’est vicentino per l’imminente fiera Slow Fish di Genova che dal 9 al 12 maggio si apre alla città con un evento a ingresso libero nel porto vecchio per far conoscere al grande pubblico le preziose risorse dell’ambiente marino e non solo. Perché la novità del 2013 è l’inclusione del mondo del pesce d’acqua dolce tra i momenti di approfondimento culturale e tra i prodotti ittici che saranno presentati al pubblico.

Il vicentino sarà rappresentato a quest’evento a diversi livelli:

-          sabato 11 e domenica 12 maggio Michela Menegus, consigliere di Slow Food Vicenza,  con il fiduciario Oscar Graldi e il consigliere Silvana Dal Maso saranno presenti come delegati all’Assemblea Nazionale di Slow Food

-          venerdì 10 maggio il sindaco di Bressanvido Leopoldo Bortolan con il Presidente regionale Slow Food Veneto Mauro Pasquali illustreranno il Progetto Scazzone e le progettualità territoriali in opera tra Bressanvido e Bolzano Vicentino durante il convegno “Le acque interne: problemi e prospettive”

-          dal 9 al 12 maggio sarà attivo lo stand dell’azienda agroalimentare ll Ceppo di Monticello Conte Otto che proporrà ai visitatori, coadiuvato dalla Pro loco di Bolzano Vicentino e dai risicoltori, le eccellenze dell’est vicentino: il bacalà DE.CO. di Sandrigo, gli avannotti DE.CO. di Bolzano Vicentino in saor e il riso DE.CO. e Presidio Slow Food di Grumolo delle Abbadesse.

Tre validissimi motivi per non mancare l’appuntamento slow di Genova!

Saperne di più:

http://slowfish.slowfood.it/

Per info

info@slowfoodvi.it

michela.menegus@menegusmichela.com

 

Read more

“Buona prassi di mktg territoriale tra pubblico e privato”

“Buona prassi di mktg territoriale tra pubblico e privato”

18 aprile 2013

Open DE.CO. in Tour, 16 Maggio a Villa Cordellina a Vicenza

Open Source in Tour 2013, è un progetto di Studio Storti Srl d’incontri formativo divulgativi indirizzati alle Pubbliche Amministrazioni.

L’appuntamento di Montecchio Maggiore, patrocinato dalla Provincia di Vicenza e dal Tavolo di coordinamento delle DE.CO. (prodotti agroalimentari di Denominazioni Comunali) Vicentine, sarà una giornata di discussione dedicata ai Comuni per confrontarci sulle opportunità offerte dall’Open Source e sulla normativa in vigore.

Quale migliore occasione per promuovere le eccellenze tra i sapori vicentini se non quella di avere un Parterre de rois di istituzioni?

Il connubio tra l’attività di Studio Storti verso gli Enti Pubblici e le DE.CO. Vicentine porta alla nascita dell’OPEN DE.CO. un light lunch standing buffet tutto a base di prodotti vicentini… un buffet che parla di noi, del nostro territorio e della nostra storia.

Grazie alla collaborazione di Menegus Michela, esperta di marketing territoriale e profonda conoscitrice del mondo DE.CO., abbiamo individuato una ventina e più di prodotti tipici per creare un menù d’eccezione tutto Made in Vicenza!

Si apre la giornata con i succhi di frutta BIO della Val Leogra e le torte di ciliegie di Castegnero passando dal miele di tarassaco di Conco ai Maranei di Costabissara.
Dopo la sessione di lavori mattutina l’appetito sarà stuzzicato da inconsueti appetizers: l’abbinamento di sfoglie di farina di mais di Isola Vicentina con il formaggio di Castelgrotta di Schio, il carpaccio di carne secca di Lusiana con le patate in fetta di Montefaldo, la frittatina di sopressa di Valli del Pasubio con la composta di radicchio di Asigliano, i muffins di asparago bianco di Marola, la crema di carota bianca di Monticello Conte Otto ed un inedito sorbetto all’olio dei Colli Berici.
A rinforzare il buffet provvederanno poi il pasticcio di piselli di Lumignano e formaggio Verlata di Villaverla, la bondola di Torrebelvicino con il cotechino di Lonigo su letto di crema di mais Marano con la mostarda di Montecchio Maggiore.
E per terminare con un tocco di dolcezza, ci sarà il semifreddo al mandorlato di Lonigo e il gelato di riso di Grumolo delle Abbadesse con le ciliegie sciroppate di Chiampo.
Vini… possono mancare? … Certamente no … Ascledum di Schio, Arcadia di Castegnero, Vino Sirak di Nanto, Grappa Clinto di Costabissara … Il tutto annaffiato dall’acqua Lora di Recoaro.

L’esperienza gastronomica sarà orchestrata dallo chef Amedei Sandri affiancato dagli allievi dell’Istituto Alberghiero San Geatano di Vicenza.

Un tour di sapori tutto DE.CO. che apre le porte alla filosofia Open Source per creare uno stretto legame tra chi porta innovazione tecnologica e gli Enti Pubblici come verrà illustrato nelle case history della Provincia di Vicenza, ULSS 6 di Vicenza, ULSS 5 Ovest Vicentino, del Comune di Verona e del Comune di Orgiano che parleranno delle soluzioni da loro adottate per innovare risparmiando.

Read more

” Finally, my projects surfing on the web … “

“Viviamo tutti sotto lo stesso cielo,
ma non abbiamo gli stessi orizzonti”
(Konrad Adenauer)

1 aprile 2013

Soluzioni visionarie per ogni realtà

Con una grafica dinamica e attraverso evocative immagini, il nuovo sito di MENEGUS MICHELA narra storie di azioni di marketing e programmi di comunicazione concepiti e realizzati per le imprese private e per il territorio durante i primi tre anni di intensa attività progettuale. I nostri destinatari: coloro che, seminando utopie, vogliono raccogliere realtà … (cit. adat. di Carlo Petrini).

Pensiamo ed agiamo a lunga gittata

Essere visionari significa vedere oltre, rielaborare i concetti, ri-contestualizzare le idee, proiettare degli scenari.
Molto spesso basta alzare di poco lo sguardo o voltarsi per capire quale strada è la più adatta per valorizzare un prodotto; quasi sempre bisogna adattare la prospettiva e scavare nell’essenza delle cose per far emergere la positività che esse recano intrinsecamente. Senza forzature e sempre con molta onestà intellettuale, perché le soluzioni proposte ai clienti devono essere vestite come una seconda pelle dagli stessi.
In un serio percorso di consulenza strategica l’esperto agisce come un mentore, suggerendo dei contenuti nuovi a forme già in uso oppure dando una forma inedita a concetti in incubazione.
Perché se l’autopromozione è una prerogativa di tutti, il marketing, ovvero l’esercizio proficuo della promozione, oggi può essere alla portata di tutti.
Diventa infine più efficace solo se è sotteso da un progetto a lungo raggio, supportato da idee innovative, originalmente e costantemente animato.

Cre-attività condita con efficienza ed efficacia

L’armonia è un risultato possibile, ma è  il frutto di una costante applicazione, di un’appassionata dedizione, di un’impeccabile organizzazione.
Lo studio MENEGUS MICHELA idea e realizza progetti per il marketing e la comunicazione d’impresa mettendo in opera un paradigma di valori che da sempre lo distingue:

  • proattività modulata
  • coerenza incondizionata
  • perseveranza coraggiosa
  • incisività garbata
  • professionalismo etico
Prodotti strutturati e servizi erogati 

MENEGUS MICHELA è un impresa specializzata in strategie di marketing e di comunicazione aziendale, turistico-territoriale, culturale per aziende, professionisti, enti territoriali e non, Pubblica Amministrazione. Contingentemente con l’ausilio di una rete di professionisti del settore eroga servizi di:

  • corporate consult: filosofia e identità aziendale e di marchio
  • project conception & management
  • event & show planning
  • PR & press agent
  • copy & ghostwriting
  • multilingual copywriting & translations
  • sommellerie expertise

 

Read more