“Da Vajenti a Vajenti: sabato 6 giugno si chiude il cerchio”

“Da Vajenti a Vajenti: sabato 6 giugno si chiude il cerchio”

29/05/2015

Da Vajenti a Vajenti: sabato 6 giugno si chiude il “cerchio”

La pittrice Annadiana Vajenti ospita la performance dello scrittore Giaretta e offre un inedito omaggio al padre Giampaolo

Sabato 6 giugno alle ore 17 presso il complesso de’ Proti-Vajenti-Malacarne si chiude il cerchio “Da Vajenti a Vajenti”, l’esposizione congiunta di fotografie dell’Archivio fotografico Vajenti e delle pitture ad olio di Annadiana Vajenti sulla città di Vicenza.

Se alla vernice del 9 maggio due illustri rappresentanti della cultura cittadina, lo storico e collezionista Walter Stefani e il Presidente della Biblioteca La Vigna Mario Bagnara, hanno ripercorso la storia della famiglia Vajenti dagli antenati fotografi alla pittrice Annadiana, sottolineando l’importante contribuzione culturale che la famiglia ha apportato alla città sin dagli inizi dello scorso secolo, il momento del finissage si concentrerà su due punti salienti sostenuti dagli intermezzi musicali del flauto traverso di Francesca Tomasi.

Sarà infatti protagonista lo scrittore e giornalista Tommasino Giaretta, il quale, ispirato dai dipinti di Annadiana Vajenti e dalle foto storiche, proporrà le sue divagazioni letterarie su fatti e costumi della città e della campagna dello scorso secolo: Giaretta offrirà di fatto quella prospettiva dicotomica e disincantata su Vicenza che solo la pungente ironia del grande cantore della campagna sa dispiegare nei suoi “quadri socio-letterari”.

Per l’occasione poi la pittrice Annadiana recherà un tributo alla memoria del padre Giampaolo Vajenti – di cui in questi giorni ricorre il centenario della nascita – predisponendo in loco un allestimento speciale incentrato sul pittore inedito, la cui eredità artistica è stata per l’appunto raccolta dalla figlia.  Padre e figlia saranno quindi uniti dal filo dell’arte pittorica per omaggiare una città che ha fatto da sfondo alle loro vite famigliari e professionali: una visione d’amore condivisa che traspare dalle loro opere figurative e che reca ancora il gusto nei colori, nei modi, nelle prospettive e nelle evocazioni di una ritualità rispettosa della quotidianità della vita urbana.

Un cerchio per l’appunto che si chiuderà brindando con animo più leggero alla ritrovata genuina vicentinità con i semplici ma straordinari prodotti della provincia.

L’iniziativa è stata supportata dall’Assessorato alla Partecipazione del Comune di Vicenza e dall’Associazione Volontariato, organizzata da Menegus Michela e l’Associazione Culturale BOLArt con il patrocinio del Consorzio di promozione turistica Vicenzaè e del Comitato di Expo Venice.

L’esposizione sarà visitabile fino a domenica 7 giugno con  i seguenti orari: 10.00-12.00/ 15.00-19.00 – Complesso de’Proti – Vajenti – Malacarne Via De’ Proti 3 36100 Vicenza

“Miniera”, pittura ad olio di Giampaolo Vajenti

Patrocini: Comune di Vicenza, Consorzio Vicenzaè, Expo Venice

Organizzatori:Assessorato alla Partecipazione del Comune di Vicenza, Associazione Volontariato, Menegus Michela, Associazione Culturale BOLArt

Partners:Fondazione Archivio Storico Vajenti, Cantina Pegoraro, Distillerie Schiavo, Az. agricola Branco