Tag Archives: ghiacciaia

“La Ghiacciaia di Palazzo Valenti Gonzaga apre a SottoZero di Michela Rompato”

“La Ghiacciaia di Palazzo Valenti Gonzaga apre a SottoZero di Michela Rompato”

Un Ponte dell’Immacolata all’insegna dell’arte contemporanea tre le atmosfere barocche mantovane.

Nel Ponte dell’Immacolata a Mantova si respira già l’aria natalizia, ma il capoluogo lombardo non dimentica la sua vocazione di città della cultura ospitando il progetto artistico “SottoZero” di Michela Rompato: dall’8 al 10 dicembre le Ghiacciaia della Galleria Museo Palazzo Valenti Gonzaga sarà infatti eccezionalmente aperta al pubblico per l’esposizione di tele, tavole e installazioni dell’artista vicentina.

Fresca del progetto interdisciplinare “Libere espressioni” promosso dal Comune di Vicenza, che l’ha vista esporre nell’ultimo week-end di novembre alla Loggia del Capitanato nel cuore della città palladiana, e dopo aver progettato ed eseguito l’installazione artistica “L’itinerante”, composta da 54 frammenti di viaggio destinati agli ambienti del prestigioso Hotel Da Porto di Vicenza, Michela Rompato approda a Mantova per la prima volta proponendo una riflessione sui percorsi di vita dell’individuo.

Con i lavori predisposti per quest’occasione, Rompato rimette in discussione la direzione – Sotto – e il punto di partenza della crescita individuale – Zero -, suggerendo che non sempre l’ascesa è l’unica strada possibile per la realizzazione della persona e che non esiste un inizio canonico di un percorso.

“La Galleria Museo del seicentesco Palazzo Valenti Gonzaga è lieta di ospitare il progetto di esplorazione artistica di Michela Rompato”. – puntualizza il Prof. Alfonso Rocco Linardi, Direttore della Galleria Museo – “In questo raro esempio di architettura barocca, tra gli affreschi del pittore fiammingo di Anversa Frans Geffels e le statue dello scultore Giovan Battista Barberini, si parlerà delle contemporanee forme espressive di Rompato e del relativo criterio interpretativo”.

Perché l’arte di Michela Rompato è uno spunto di meditazione sulla diversità di approccio all’esistenza di ogni singolo individuo. Il tutto viene rappresentato nei dipinti delle Querce, agli Orizzonti, fino ai lavori sulla tessera, cifra della produzione dell’artista dove l’esplorazione della dimensione umana parte dalla creazione e dall’accostamento progressivo delle tessere, varie per forma, dimensione, colore, intensità e collocamento su diversi materiali; le tessere riflettono l’espressione e la percezione che ogni individuo ha, o esprime, di se stesso ed allo stesso tempo ne raffigurano l’unicità: nascono così le serie degli Ex-voto e delle Ricerche e l’installazione de L’itinerante, opera composita dove la tessera ora racchiude la valenza della singola esperienza, ora simboleggia la dislocazione del singolo innanzi alla complessità del viaggio della vita.

“I miei lavori, in particolare le tessere e le installazioni, sono delle riflessioni sulle persone e sulla continua ricerca della propria forza interiore e della propria pura identità in continuo conflitto tra condizionamenti e arbitrio individuale” – spiega l’artista – “In ognuno di noi risiede la capacità e la volontà di liberarsi e di migliorare la propria esistenza, se lo si ritiene necessario e se lo si desidera realmente”.

L’esposizione SottoZero sarà allestita non a caso nelle suggestive e ombrose sale della Ghiacciaia di Palazzo Valenti Gonzaga dal 8 al 10 dicembre con orario 10.00 – 13.00 e 14.30 – 19.30, mentre la vernice avrà luogo venerdì 8 dicembre alle ore 17.00 nella Camera del “Figliuol Prodigo”, l’ambiente più rappresentativo del piano nobile di Palazzo Valenti Gonzaga: sarà presente l’artista Michela Rompato e il professor Alfonso Rocco Linardi, il quale introdurrà i visitatori nelle atmosfere d’antan di questa affascinante location storica dove antico e moderno non conosceranno più confini, uniti sotto il comune denominatore della bellezza e dell’arte.

L’accesso all’esposizione sarà libero e gratuito per il pubblico.

8,9,10 dicembre 2017

Galleria Museo Palazzo Valenti Gonzaga, Via Pietro Frattini 7 – Mantova

Link utili:

https://www.facebook.com/RompatoMichela/

https://michelamenegus.wixsite.com/michelarompato

http://www.valentigonzaga.com/palazzo_valenti_gonzaga_.html

[Immagine: Rebus, foto di Daniele Masi]

Read more

“Metti una sera in giassàra”

“Metti una sera in giassàra”
Metti una sera in giassàra
Una cena di geografia del territorio attraverso i racconti del mistero del Maestro Tommasino

Sabato 21 novembre 2015 ore 20.00

Villa Tacchi – Villalta di Gazzo Padovano (Padova)

Reduce dalla presentazione del suo ultimo libro “Pan e pero” a Quinto Vicentino, partecipata da quasi quattrocento lettori ed estimatori da tutto il Veneto, lo scrittore e giornalista vicentino Tommasino Giaretta si ripresenta puntuale alla settima edizione della rassegna regionale Veneto Spettacoli di Mistero nel secondo appuntamento di sabato 21 novembre a Villa Tacchi di Villalta di Gazzo Padovano.

Il cantore della campagna veneta, nativo e residente a Lanzè di Quinto Vicentino, paesino immerso nella “Piccola Olanda”, territorio di prati stabili e risorgive a cavallo tra provincia di Vicenza e di Padova, terrà banco in una cena letteraria organizzata dall’Associazione Culturale BOLArt in collaborazione con Villa Tacchi.

Il Maestro Giaretta illustrerà la morfologia del territorio padovano-vicentino interpretando i suoi racconti inediti del mistero tra una portata e l’altra del menu squisitamente locale: i gorghi mortali delle risorgive, le motte diaboliche disseminate tra Villalta e Quinto Vicentino, con una speciale attenzione per il tumulo sotto cui sorge l’antica giassara della stessa Villa Tacchi.

Ed è proprio in questa cavità antropizzata che si terrà un fuoriprogramma: solo per gli ospiti della cena sarà aperta in via eccezionale la ghiacciaia all’interno della quale si chiuderà in modo “spiritoso” la serata entrando in simbiosi con il mistero svelato dallo scrittore e legato allo storico manufatto.
L’appuntamento per appassionati di enogastronomia e di geo-letteratura misteriosa condite dalla proverbiale verve e irriverenza dello scrittore Giaretta  è per

Sabato 21 novembre alle ore 20 a VillaTacchi di Gazzo Padovano (Padova)

con il seguente menu:

• Crema di zucca al profumo di rosmarino
• Pasta fresca della casa con broccolo fiolaro DE.CO. di Creazzo e Asiago D.O.P.
• Filetto di maiale ai funghi su crostone di pane casareccio e sformato di verdure
• Crostata di mele con crema allo zabaglione
Acque minerali e caffè
Vini in abbinamento: “Soave Mito” – Azienda Monte Tondo, “Tai Rosso” – Azienda Pegoraro, “Moscato Motivo” – Cantina Borgo Molino
Il costo della serata è di € 28,00 a persona.
I posti sono limitati a prenotazione obbligatoria da effettuarsi a Villa Tacchi (049 9426111 – info@villa-tacchi.com) o Associazione Culturale BOLArt (328 9115485 – info@menegusmichela.com)

Per maggiori informazioni: www.spettacolidimistero.it – www.villa-tacchi.com.

Read more