Menegus Michela

“EMERSIONI”

“EMERSIONI”
EMERSIONI
Eventi in corso tra i lavori di Michela Rompato
con il Patrocinio del Comune di Vicenza7-8-9 aprile 2017Casa Gallo | Spazio Scarpa
Palazzo Brusarosco Zaccaria
Contrà Porta Santa Croce 3 – VicenzaVenerdì 7 aprile 2017 ore 19.00-21.00
Note sulle Anime: aperitivo musicale
con il sassofonista Mauro Baldassarre

Sabato 8 aprile 2017 ore 17.00
La “spola” da Rompato a Rompato:
la poesia di Romana e l’arte pittorica di Michela
benvenuto del Direttore Mario Bagnara
introduzione della Dott.ssa Michela Menegus Paulin
intervento dell’artista Michela Rompato

Domenica 9 aprile 2017 ore 11.00
Le EMERSIONI di Michela Rompato
alla luce di Carlo Scarpa
intervento dell’Arch. Ruggero Marzotto

INGRESSO LIBERO E GRATUITO
all’esposizione e agli eventi

Apertura al pubblico dell’esposizione:
Venerdì: ore 18.00-21.00
Sabato e Domenica: ore 10.00-12.00/15.00-19.00

I momenti conviviali offerti saranno impreziositi dai prodotti della Fattoria Sociale Il PomoDoro onlus e dai vini della Cantina Pegoraro.

Read more

“Moto, art & food tra le risaie di Grumolo”

“Moto, art & food tra le risaie di Grumolo”

BMW MOTORRAD DAY VICENZA | Seconda Edizione

Villa Canal, Via Piave 25, Grumolo delle Abbadesse (Vicenza)

domenica 2 aprile 2017 | dalle 10 alle 18

Domenica 2 aprile 2017 il BMW Motorrad Club di Vicenza, in collaborazione con il Concessionario BMW Bellan & Giardina e BMW Italia, organizza il secondo BMW MOTORRAD DAY VICENZA, un open day a carattere sportivo e turistico aperto al pubblico con ingresso gratuito.

Attrazione principale sarà il museo diffuso di motociclette storiche e d’epoca quest’anno facilitato ancor più nella sua fruizione grazie ai tour guidati e gratuiti in programma curati dal collezionista Armando Bellan: si parte con l’inedito percorso “Dal bianco e nero al multicolor”, seguito dal corner “Eva contro Eva” con la special guest star: “La Venere dell’Adige”.

Non mancheranno i test drive gratuiti, le prove su strada dei nuovissimi modelli di motociclette BMW, affiancati dai workshop tecnici dell’Officina Live e dai seminari di guida sicura e di preparazione al “moto-viaggio” a cura del technical partner Dimensione Guida.

Numerose saranno le occasioni di culturali: l’esposizione delle copertine storiche della rivista Motociclismo, la presentazione del libro di “Due cilindri, due ruote, 600cc. di passione” di Guido Portinari, l’esposizione fotografica del un moto-viaggio in Marocco di Massimo Montagna e Giannantonio Forestan, le personalissime e artistiche rivisitazioni delle moto BMW di Reds.

In loco sarà sempre attivo l’info point del BMW Motorrad Club assieme ai punti editoriali turistici e sportivi, mediante la presenza del media partner About BMW.

La ristorazione in loco funzionerà per tutta la giornata: ci si potrà ingolosire con le proposte della cucina territoriale di PAC’SFood, nonché con i golosi spunciotti e i mitici panini di Paninicio; la sete potrà esser placata dalla nobile birra artigianale di Camerini e il palato deliziato dall’eccellente tai vicentino della Cantina Pegoraro. Magari dopo aver fatto scorta del Riso di Grumolo delle Abbadesse, Presidio Slow Food e prodotto DE.CO. di Grumolo, di insaccati e di conserve dell’agriturismo Villa Feriani e dei formaggi de La Bolzonella.

I visitatori potranno rilassarsi nella nuova tendostruttura appositamente montata per l’occasione, nell’ area relax nella loggia della villa e nel parco, magari provando tutti i metodi i estrazione del caffè di Torrefazione Lady Caffè, gustando un fresco cono di Daisy Gelateria, assaporando i pistacchi dei cannoli di Sapori Siciliani, presenza gastronomica non autoctona quale tributo al meccanico Giardina.

Oltra alla possibilità di curiosare tra le novità di abbigliamento BMW, tra i ritrovati tecnici e di accessoristica tra le coperture di Spinelli, i pneumatici Metzeller, le pellicole protettive di Prodream, i più attivi avranno la possibilità di essere protagonisti di shooting fotografici messi in opera da Fotolandia e di provare il servizio di sanificazione dei caschi di Qbetech.

I più meditativi invece potranno semplicemente sedersi sul prato a chiacchierare, ad ammirare le moto storiche da diverse prospettive, a contemplare Villa Canal e il suo quieto paesaggio, ascoltando dal vivo la musica d’autore di The Blue Giants.

Perché tutto questo è Moto, art & food, secondo la filosofia del BMW Motorrad Club di Vicenza.

Ingresso libero e gratuito. La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo.

Foto: Villa Canal [Luigi Bianco]

 

Read more

“Moto, Art & Food, ovvero il BMW Motorrad Day Vicenza”

“Moto, Art & Food, ovvero il BMW Motorrad Day Vicenza”

BMW MOTORRAD DAY VICENZA

DOMENICA 2 APRILE 2017 dalle ore 10.00 alle ore 18.00

Villa Canal – Via Piave 25 – Grumolo delle Abbadesse (Vicenza)

Domenica 2 aprile 2017 dalle ore 10 alle ore 18, a Grumolo delle Abbadesse (Vicenza), nel pregevole contesto di Villa Canal, dimora storica veneta situata in un territorio a vocazione agricola a cerniera tra le province di Vicenza e Padova, il BMW Motorrad Club, in collaborazione con il Concessionario BMW Bellan & Giardina e BMW Italia, organizza il secondo BMW MOTORRAD DAY VICENZA, un open day a carattere sportivo e turistico-territoriale aperto al pubblico.

“Confortati del successo ottenuto dalla prima edizione che ha visto oltre un migliaio di visitatori provenienti dal Veneto, dal Nord e Centro Italia e anche dall’estero, abbiamo deciso di riproporre questa nostra manifestazione mototuristica, la prima in assoluto in Italia ad opera di un BMW Motorrad Club”  – spiega il Presidente e socio-fondatore del BMW Motorrad Club Vicenza Paolo Giacomin – “La formula dell’evento passato ha riscosso un alto indice di gradimento, pertanto anche quest’anno i cardini della manifestazione rimangono i test drive dei nuovi modelli di motociclette BMW e l’esposizione di uno straordinario parco di due ruote BMW d’epoca e storiche, concesso in maniera esclusiva per l’occasione dalla famiglia Bellan e dal concessionario BMW di Vicenza Bellan & Giardina”.

Nel museo temporaneo en-plein air quest’anno si gioca con una trentina di esemplari della serie R che raccontano l’evoluzione estetica e tecnica dei motocicli tedeschi attraverso la loro colorazione.

Il percorso “Dal bianco e nero al multicolor” si concentra sulla produzione motociclistica degli anni Sessanta e Settanta, periodo in cui BMW ha iniziato a ideare moto da corsa per il pubblico dei privati.

La serie in bianco e nero parte dalla R68 del 1951, costruita con forcella telescopica, e seguita da uno dei primi modelli da gara, la R51RS. Del 1963 è la bianca R69S con forcella Earless – triangolare con bracci lunghi – uno dei primi modelli con il cardano ricoperto. Si troverà la stessa moto nella versione nera da gara Milano-Taranto (RS69S MI/TA) e nella versione con forcella telescopica concepita espressamente per il mercato degli Stati Uniti (RS69US). Con i modelli silver da strada e da corsa delle R75/5 si potrà notare come, verso la fine degli anni Sessanta, BMW sia tornata ad adottare la forcella telescopica e abbia inserito il forcellone corto. Negli anni Settanta l’esplosione del colore sarà apprezzabile nei modelli delle R90: la verde viaggiatrice di Capo Nord R90/6 del 1974, con freno a disco; la R90S del 1973, color fumo di Londra nuancé, con freni a disco pieni e carburatori Dell’Orto; la R90S del 1974 dal color Orange sfumato così appositamente versionata dai collezionisti Bellan in tributo al circuito di Le Mans.  Direttamente dal 1977 saranno visibili al pubblico la blu R100/7 con la cilindrata portata a 1000 cc. e l’azzurra R100RS, la prima moto con carena integrale, che ha dato vita breve alla rossa sorella R100S, in esposizione con modello datato 1978.

Nel contesto espositivo di Villa Canal non mancheranno poi delle attrazioni molto particolari. Il corner “Eva contro Eva” sarà riservato alle storiche bellezze di un tempo ed alle loro sostitute moderne: le classiche rosse R80ST e K1 con le moderne e sinuose antagoniste Nine-T Scrambler e S1000RR, un esemplare originale cavalcato dal pilota Badovini; le white-evergreen R65GS e R80G/S Parigi-Dakar affiancate dalle nuove e aggressive F700GS e R1200GS Adventure. Infine special guest star tra queste primedonne sarà “La Venere dell’Adige”: la R80GS “Adige”, la moto che ha vissuto per 12 anni sommersa nei fondali del fiume Adige e che sarà esibita come un vero reperto di archeologia marina!

Insomma un parco-moto tutto da raccontare e da ascoltare attraverso i percorsi di visita in programma con una guida d’eccezione: il collezionista Armando Bellan.

“Anche quest’anno offriremo un denso momento di cultura mototuristica” – chiosa il Vicepresidente del BMW Motorrad Club Vicenza Daniele Masi – “perché durante la giornata si alterneranno prove di guida su modelli di motociclette di ultima generazione, tour guidati al parco-museale, seminari di guida sicura, workshop tecnici nello spazio Officina Live, esposizioni di accessoristica, musica original & live, presentazione di libri e mostre d’arte figurativa sempre sul tema delle moto dell’elica”. 

Il BMW Motorrad Day si ripropone dunque con ricco calendario di intrattenimenti per tutti i gusti e come una vetrina di bellezza artistica, paesaggistica e manifatturiera, dove la passione per le due ruote si amalgama con le eccellenze territoriali. Sarà coinvolto il più vasto pubblico grazie alla possibilità di accedere liberamente e gratuitamente a Villa Canal, un patrimonio architettonico privato esemplificativo della tipologia della “villa veneta”, raramente aperto al pubblico, dove, oltre alla presenza di una selezione di espositori di accessoristica per moto e dell’agroalimentare, funzionerà anche un servizio di ristorazione non-stop a pagamento. Per l’occasione il parcheggio privato interno di Villa Canal sarà aperto agli ospiti motociclisti ad uso gratuito, mentre esternamente è presente un parcheggio comunale libero.

Per info: info@menegusmichela.combmwmotorradclubvicenza@gmail.com

Foto di Carlo Perazzolo.

Read more

“BMW MOTORRAD DAY VICENZA 2017″

“BMW MOTORRAD DAY VICENZA 2017″
BMW MOTORRAD DAY VICENZA
2 APRILE 2017
Villa Canal – Via Piave 25 Grumolo delle Abbadesse (Vicenza)
Seconda edizione del primo ed inimitabile evento mototuristico d’Italia; moto, art & food nella impareggiabile cornice di Villa Canal tra le risaie della Pianura Vicentina.
ATTRAZIONI

MOTO PARK MUSEUM @ parco e portici di Villa Canal
Museo diffuso e tematico di motociclette storiche e d’epoca:
Percorso “Dal bianco e nero al multicolor” e Corner “Eva contro Eva” con Special Guest Star: “La Venere dell’Adige”

NON-STOP MOTO TEST DRIVE @ portici di Villa Canal
Prova su strada dei nuovissimi modelli di motociclette BMW a cura del concessionario BMW Bellan & Giardina e BMW Italia.
Partenze: ore 11.00, 12.00, 13.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00.
Durata del giro: 25 min c/a. Iscrizione in loco presso il Test Drive Desk fino ad esaurimento posti, casco e guanti obbligatori non forniti.

ABOUT BMW Magazine
Punto editoriale e promozionale della rivista ufficiale BMW “About BMW” Media Partner dell’evento

ART’IN MOTO @ sale interne di Villa Canal

Motociclismo & BMW
Video-esposizione delle copertine storiche della rivista Motociclismo allestimento a cura di Michela Menegus

Il mondo dietro una visiera. Marocco
Expo emozional-fotografico di un moto-viaggio in Marocco a cura di Massimo Montagna e Giannantonio Forestan.

PAPERS & MORE @ portici di Villa Canal
Angolo editoriale con pubblicazioni turistico-culturali sul territorio vicentino.

OFFICINA LIVE @ portici di Villa Canal
Spazio dedicato a demo tecniche ed esposizione di accessori e abbigliamento per motociclette.

LOCAL STREET FOOD @ portici e parco di Villa Canal
Esposizione e vendita al dettaglio di prodotti agroalimentari di produttori selezionati.
Ristorazione non-stop in modalità street-food: piatti tipici, spunciotti, bevande, caffetteria e dolci,
consumabili nelle nuove aree relax appositamente attrezzate.

EVENTI

ore 10.30
Non serve … un tubo @ Officina Live
Minilezioni di gestione “domestica” del proprio mezzo a cura di Sebastiano Giardina

ore 11.00
Mukke in strada! @ salone Centrale Villa Canal
Seminario di tecnica di guida sicura in gruppo a cura di DimensioneGuida

ore 11.30
BMW Park Museum Tour @ parco di Villa Canal
Tour guidato ai tematismi del Moto Park Museum con il collezionista Armando Bellan

ore 12.00
BMW Passion @ salone Centrale Villa Canal
Talking con Guido Portinari autore del libro “Due cilindri, due ruote, 600cc. di passione” a cura di Michela Menegus

ore 14.00
BMW Park Museum Tour @ parco di Villa Canal 
Tour guidato ai tematismi del Moto Park Museum con il collezionista Armando Bellan

ore 15.00
Il Passeggero Perfetto @ salone Centrale Villa Canal
Seminario sul corretto comportamento del moto-passeggero a cura di DimensioneGuida

ore 15.30
S.O.Seba @ Officina Live
Tecniche di pronto intervento per la sopravvivenza del mezzo in viaggio a cura di Sebastiano Giardina

ore 16.00
The Blue Giants live @ parco di Villa Canal 
Musica d’autore con la Rock’n'Roll band from Vicenza

PER INFO: bmwmotorradclubvicenza@gmail.com | info@menegusmichela.com

Read more

“sotterranea: l’inatteso progetto espositivo di Michela Rompato”

“sotterranea: l’inatteso progetto espositivo di Michela Rompato”

“sotterranea: l’inatteso progetto espositivo di Michela Rompato”

Sabato 26 novembre 2016 alle ore 17.30 nella Galleria d’arte moderna ex-chiesa di Santa Maria Maddalena di Thiene s’inaugura la prima personale di Michela Rompato.

Pittrice vicentina prevalentemente autodidatta, Rompato si avvicina al mondo della pittura seguendo i corsi del maestro Vincenzo Ursoleo. Rifugge il figurativismo tout-court e la costante ricerca di resa pittorica è tesa al suo superamento, anche mediante la pratica di una pittura ricercatamente materica dove i prediletti colori acrilici si fondono dapprima con polveri e smalti per poi esser incorporati in garze, corde, tessere di perle e tutto ciò che di materiale possa esser suscettibile di trasposizione concettuale, evolvendo in parallelo una continua ricerca nell’uso del colore puro. I quadri di Rompato propongono delle vere e profonde riflessioni sull’esistenza di ogni singolo individuo: dalla dimensione della tela, l’artista approda ad opere tridimensionali e “solide”, esaltate anche dall’utilizzo di supporti ed installazioni progettati e costruiti ad hoc.

L’esposizione di Rompato si pone come un evento innovativo partendo in primis dalla proposta del materiale artistico, che alterna quadri acrilici ad opere tridimensionali e installazioni supportate da strutture in ferro, nell’intenzione di suggerire al pubblico diversi percorsi relazionali in un continuum di astrazioni e di spazi. Dall’inatteso layout, si arriverà poi al momento della vernice che esulerà la classica drammaturgia:l’esegesi emozionale dei lavori esposti, attraverso i suoni della musica dell’anima dal sax di Mauro Baldassarre e attraverso le letture di voci “emergenti dal buio”, predisporrà il pubblico in maniera inaspettata alla fruizione delle opere, svelate, in ultima battuta, nella loro portata artistica e nella loro tecnica dal critico d’arte Francesca Rizzo.

“Perché – come osserva Francesca Rizzo – nella sua arte Rompato crea un percorso avvincente di parallelismi fra un livello “visibile”, tangibile, ed uno “sotterraneo” a cui ella vuole dare forma”.

“La strada che porta all’astrazione” spiega sempre Rizzo – “per Michela Rompato passa per un albero. Un albero che appare smaterializzato, trasfigurato su fondi oro e argento: è il punto di ricongiunzione tra la terra, dove affonda le radici, e il cielo, verso cui si protendono i rami. Da qui parte la sua ricerca di linee orizzontali e verticali utilizzate secondo un ritmo armonioso. Se guardiamo attentamente la pittura di Rompato vediamo infiniti mondi creati da variazioni sottili di spessore, stucchi lavorati a spatola, garze, perle diverse per luminosità, colori puri stesi con una varietà attenta di pennellate incrociate. Il tutto partendo da una natura che è espressione di forze opposte mantenute in equilibrio. Nella “pittura delle tessere”, potenzialmente riproducibili all’infinito, possiamo scoprire che ogni settore racchiude un mondo, unico e indipendente, connesso allo spazio più prossimo da una trama dorata”.

L’esposizione ad ingresso libero sarà aperta dal 26 novembre al 4 dicembre con i seguenti orari:

sabato e domenica: 10-12/16-19 – lunedì, martedì, giovedì, venerdì: 16-19 – mercoledì chiuso

Per informazioni:  www.menegusmichela.com – Pagina Facebook: Michela Rompato.

 

sotteranea: incroci pittorici in equilibrio dinamico – Personale dell’artista Michela Rompato

sabato 26 novembre 2016 – domenica 4 dicembre2016

Vernice: sabato 26 novembre 2016 ore 17.30

Orari di apertura: sabato e domenica: 10-12/16-19 | lunedì, martedì, giovedì, venerdì: 16-19 | mercoledì chiuso

Galleria d’arte moderna ex-chiesa di Santa Maria Maddalena – Via Santa Maria MaddalenaThiene (Vicenza)

Read more

“sotterranea”

“sotterranea”
sotteranea
incroci pittorici in equilibrio dinamico

Personale dell’artista Michela Rompato

sabato 26 novembre 2016 – domenica 4 dicembre 2016

Orari di apertura sabato e domenica: 10-12/16-19
lunedì, martedì, giovedì, venerdì: 16-19 mercoledì chiuso

Vernice: sabato 26 novembre 2016 ore 17.30

con

Musica dall’anima: il sax di Mauro Baldassarre

Emersioni: “lettura”espressiva di opere

Momento critico: recensione a cura di Francesca Rizzo

Galleria d’arte moderna ex-chiesa di Santa Maria Maddalena
Via Santa Maria Maddalena
Thiene (Vicenza)

Read more

“di BOCCA in BOCCA: viaggio verso l’oscurità gastronomica”

“di BOCCA in BOCCA: viaggio verso l’oscurità gastronomica”

di BOCCA in BOCCA: viaggio verso l’oscurità gastronomica

Venerdì 11 novembre 2016 alle ore 20.45 nella Sala degli Affreschi della palladiana Villa Thiene di Quinto si terrà lo spettacolo di contastorie e testimonianze orali  “di BOCCA in BOCCA: viaggio verso l’oscurità gastronomica” nell’ambito della rassegna regionale “Veneto Spettacoli di Mistero”.

Proprio nella notte di San Martino, Michela Menegus e Graziella Poianella, condurranno il pubblico in un viaggio di memorie sensoriali verso l’ignoto gastronomico della terra delle Risorgive, di fatto spaziando tra i contenuti del loro recente libro “di BOCCA in BOCCA” assieme ai cittadini di Quinto Vicentino, i quali, con le loro testimonianze orali, ne hanno ispirato la pubblicazione.

Le autrici rievocheranno il periodo buio quando il territorio non era così come oggi appare, fatta salva la “motta” misteriosa tuttora insiste sul territorio di Quinto.

Parleranno di quando le farfalle non erano gli ameni insetti che rallegravano la campagna, ma le fa­migerate bombe che lanciava l’aereo Pippo; di quando le lunghe notti erano tormentate dagli scricchiolii dei paiòni; di quando le cene al lume di candela non avevano nulla di romantico; di quando i medicamenti miracolosi erano fatti con gli scarti animali.

Attraverso qualche ricetta rivelata e alcune letture espressive dei brani tratti dal libro ad opera di Maria Pia Grandi, non mancheranno accenni dal gusto “splatter”: dai cibi “sotterranei” – che a molti oggi fa orrore mangiare – a quelli lussuriosi, dalle pratiche di uccisione e di macellazione degli animali.

Si parlerà poi di alimenti proibiti, in via d’estinzione o misteriosi: sia perché la natura stessa li ha negati agli abitanti quasi in segno di castigo; sia perché l’individuo stesso ha smarrito la sacralità del rito gastronomico tradizionale; sia perché la consuetudine e la familiarità ne hanno fatto dimenticare le origini.

In sintesi, la digressione letteraria tra privazione e perdita, tra oscurità e oblio, porterà alla conclusione del libro che “La tradizione non si può ereditare e chi la vuole deve conquistarla con grande fatica”.

Attenzione: la serata può nuocere alle anime sensibili e provocare appetito!

Fortunatamente alla fine dell’intrattenimento la Pro loco locale farà riprendere i sensi e sazierà gli stomaci  alla “vecia maniera”: con  un buon bicchiere di vin brulé e qualche marone caldo.

L’evento, ad ingresso libero fino ad esaurimento posti,  è organizzato dal Comune di Quinto Vicentino – Ufficio Cultura in collaborazione con la Pro loco di Quinto Vicentino e BIBLIOinVOCE, il Gruppo di lettura animata della Biblioteca Comunale.

Per informazioni: cultura.istruzione@comune.quintovicentino.vi.itwww.comune.quintovicentino.vi.it

Read more

“A filo d’acqua: 4 novembre 1966″

“A filo d’acqua: 4 novembre 1966″
A filo d’acqua: 4 novembre 1966
Monologo teatrale e live painting performance

 

(in ordine alfabetico)

Autori:

Marcello De Boni e Michela Menegus

Sceneggiatori:

Marcello De Boni e Michela Menegus

Interprete:

Marcello De Boni

Voce narrante:

Silvia Baldinato

Maestri d’arte:    Pino Bassetto e Alessandro Beggio

Colonna sonora:Gabriele Grotto

L’opera teatrale “A filo d’acqua: 4 novembre 1966” è stata ideata, scritta e messa in scena da componenti dell’Associazione Culturale BOLArt in accoglimento dell’invito che l’Amministrazione Comunale di Bolzano Vicentino ha rivolto agli operatori territoriali per rievocare la memoria dei fatti dell’alluvione che ha colpito il territorio bolzanese nel novembre 1966. Oltreché alla strutturazione dell’esposizione fotografica e documentale “El Tesena rapace” ed alla sua digitalizzazione che aprirà venerdì 4 novembre e sarà visitabile fino al 13 novembre, l’Associazione Culturale BOLArt ha voluto tributare un omaggio al paese cimentandosi in un’opera di memoria inedita e innovativa, sia nei contenuti che nella forma.

Di qui la scelta di partire dal recupero di memorie orali di testimoni sopravvissuti alla tragedia del ’66 e di raccogliere i documenti tecnici e di cronaca relativi all’evento calamitoso da qui nasce poi la paziente ricostruzione dei fatti e la loro organizzarli in un impianto narrativo di prospettiva sia individuale che corale ad opera di Michela Menegus e Marcello De Boni.

L’opera “ A filo d’acqua” è stata strutturata in modo duale, mettendo in opera le risorse ed i talenti dei componenti dell’associazione, letterati e pittori in primis. La componente verbale, costituita da un monologo teatrale articolato su due voci, quella di Marcello De Boni e di Silvia Baldinato, e che spesso assume la forma di soliloquio, è sorretta dunque visivamente dalla raffigurazione pittorica dal vivo della tragedia, narrata in fieri dai pittori Pino Bassetto e  Alessandro Beggio secondo un sequenza temporale e una progressione geografica. Il monologo si divarica in una voce fuori campo, la quale espone la cronaca dei fatti in modo asettico, impersonale e conciso, e la voce di chi ha vissuto la tragedia, la quale condivide l’accaduto in modo soggettivo, intimo e suggestivo. La colonna sonora strumentale dal vivo è giocata sulle percussioni e appositamente concepita dal musicista Gabriele Grotta, con l’espressa finalità di rievocare il contesto e di amplificare l’aspetto emozionale della tragedia attraverso le sensazioni uditive.

Il monologo della durata di un’ora,si articola in nove capitoli

Preambolo “Acqua, sempre e solo acqua”  – Capitolo 1  “L’acqua scorre all’indietro” -  Capitolo 2  “Legni nell’acqua, uccelli nel cielo” – Capitolo 3  “La Bianchina galleggia” – Capitolo 4  “Una luce nel buio” – Capitolo 5  “Una dimenticanza fatale” – Capitolo 6  “Quella vecchia, ma tragica fattoria …” – Capitolo 7  “Vite in bilico” – Epilogo     “Un trattore per ricominciare”

raccontando l’alluvione in un crescendo di tensione, ma concludendo la drammatizzazione con uno spiraglio di speranza, non a caso rappresentata sia materialmente che simbolicamente dall’immagine del trattore a filo d’aqua.

“A filo d’acqua: 4 novembre 1966” – Monologo teatrale e live painting performance

Sabato 5 novembre 2016 ore 20.45 – Teatro Ariston, Piazza Roma, Bolzano Vicentino (Vicenza)

INGRESSO LIBERO E GRATUITO

 

Read more

“MISTERO LIVE IN PADUA”

 

 

 

 

 

 

CENA LETTERARIA CON SPETTACOLO DI CONTASTORIE

Evento apripista per la provincia di Padova del Festival Regionale Veneto di Spettacoli di Mistero.

Nella storica Sala Rossini del Caffè Pedrocchi scrittori, studiosi e cacciatori di fantasmi raccontano in anteprima le storie segrete del Festival dei Misteri:

Alberto Toso Fei
scrittore e direttore artistico di Veneto Mistero
Roberto Frison
esperto di favolistica popolare
Paola Tellaroli
scrittrice
Ghost Hunter Padova
Associazione di Ricerca e Studio sulle Attività Paranormali.

INGRESSO SU PRENOTAZIONE A PAGAMENTO:
Euro 40,00 pro capite
comprensivo di
• apettacolo con gli autori del Mistero
• accesso dalle ore 19.30 alle Sale del Piano Nobile e alle esposizioni del Caffè Pedrocchi
• cena con il seguente menu:
Aperitivo di benvenuto con Prosecco DOCG
Insalatina di gallina in saor
Risotto alla zucca e funghi porcini
Guancetta di sorana brasata al Cabernet Franc con contorni di stagione
Torta Pedrocchi
Caffè espresso
Selezione di vini dalla Cantina Pedrocchi – Acque minerali
Pane e coperto inclusi.

Il menù può subire variazioni in base alla disponibilità della materie prime.

POSTI LIMITATI

Per prenotazioni
(fino a esaurimento posti):
Segreteria Caffè Pedrocchi
Via VIII Febbraio 15, 35122 Padova (Padova)
Tel. +39 049 8781231
Fax +39 049 8764674
segreteria@caffepedrocchi.it
www.caffepedrocchi.it

Per informazioni:
Menegus Michela
Tel. +39 328 9115485
Fax +39 0444 357520
info@menegusmichela.com
www.menegusmichela.com

Evento nell’ambito di Spettacoli di Mistero www.spettacolidimistero.it
ideato da MENEGUS MICHELA
realizzato con CAFFE’ PEDROCCHI
coordinato dal Comitato Provinciale Pro Loco di Padova

Read more